Area riservata

Anffas Trentino Onlus

perla piccolo

Sedi Per.La.

Sedi Per.La.

Il percorso di avvicinamento alla dimensione lavorativa da parte del giovane con disabilità può realizzarsi a partire dalla frequenza di una delle SEDI PER.LA., centri di formazione professionale nei quali si erogano interventi improntati all’acquisizione e allo sviluppo di prerequisiti lavorativi. Nelle sedi si realizzano diverse attività laboratoriali e progettuali a cui gli allievi partecipano in piccoli gruppi, secondo un piano formativo individuale, con l’obiettivo di acquisire e consolidare le competenze pratiche legate al “saper fare” e relazionali inerenti il “sapere stare ed essere” necessarie a mettersi in gioco in qualsiasi contesto di lavoro. Al ventaglio di proposte formative interne alle sedi si aggiunge la possibilità di svolgere delle attività laboratoriali esterne, tra cui l’attivazione di stage aziendali, utili a valutare le prime capacità di tenuta psicofisica del giovane in un contesto produttivo reale.

Ogni attività è gestita da un educatore professionale, che propone al gruppo la realizzazione teorico-pratica di specifici lavori adattandoli alle capacità di ogni allievo. Sono inoltre previsti degli importanti percorsi di acquisizione delle abilità psico-sociali inerenti le autonomie.

Laboratori attivi nelle sedi Per.La.

L’erogazione degli interventi realizzati all’interno delle sedi Per.La. è variabile a seconda dei bisogni formativi individuati al momento dell’accesso della persona e rivalutati durante lo stato di avanzamento progettuale e può essere protratta non oltre il 25° anno di età dell’allievo. Al termine di tale frequenza per ogni persona si delinea l’opportunità più confacente alle performance dimostrate in itinere con un chiaro orientamento verso la possibilità di un inserimento lavorativo a regime di mercato o in un contesto protetto (in cooperative di tipo A o B).

Nella prima ipotesi la presa in carico dell’utente passa sotto il servizio di inserimento lavorativo.

Sedi Per.La. presenti sul territorio provinciale:

Trento

Piazzale Europa, 24
T. 0461 407550
sede.trento@progettoperla.it

Referenti:

Maria Laura Leveghi - psicologa
cell. 320 4989645
ml.leveghi@progettoperla.it

Massimo Zeni - coordinatore
cell. 328 9889004
m.zeni@progettoperla.it

Rovereto

Viale della Terra, 27
T. 0464 870494
sede.rovereto@progettoperla.it

Referenti:

Elisa Burin - psicologa
cell. 320 1710209
e.burin@progettoperla.it

Massimo Zeni - coordinatore
cell. 328 9889004
m.zeni@progettoperla.it

Arco

Via Gazzoletti, 6
T. 0461 407553
C. 328 9530667
sede.arco@progettoperla.it

Referenti:

Elisa Burin - psicologa
cell. 320 1710209
e.burin@progettoperla.it

Maria Chiara Giorgi - coordinatrice
cell. 328 9897472
mc.giorgi@anffas.tn.it

Borgo Valsugana

Via Temanza, 11
T. 0461 407558
sede.borgo@progettoperla.it

Referenti:

Elisa Burin - psicologa
cell. 320 1710209
e.burin@progettoperla.it

Marek Jurny - coordinatore
cell. 328 9897473
m.jurny@anffas.tn.it

Primiero

Tonadico Via S.Francesco, 67 
T. 0461 407559
C. 3281655738
sede.primiero@progettoperla.it

Referenti:

Marco Bonfante - psicologo
tel. 0461 407511
m.bonfante@progettoperla.it

Elena Depaoli - coordinatrice
cell. 328 9897470
e.depaoli@anffas.tn.it

Predazzo

Via Marconi, 31
T. 0462 890036
sede.predazzo@progettoperla.it

Referenti:

Marco Bonfante - psicologo
tel. 0462 890036
m.bonfante@progettoperla.it

Gianni Rizzi - coordinatore
cell. 320 1710214
g.rizzi@anffas.tn.it